Dodici gli stand allestiti nel “Port Village” che durante i Port Days ha accolto i tanti visitatori con spazi laboratoriali ed informativi dedicati alla promozione dell’ecosistema portuale jonico, grazie alla collaborazione di stakeholder pubblici e privati operanti nel porto di Taranto che hanno animato, anche con l’ausilio di modelli, mezzi e macchinari, l’area espositiva.

Tra questi:

  1. Capitaneria di Porto di Taranto – Guardia Costiera;
  2. Agenzia delle Dogane e dei Monopoli;
  3. Vigili del Fuoco;
  4. Polizia di Stato – Ufficio Polizia di Frontiera (presente anche l’unità cinofila);
  5. Guardia di Finanza;
  6. Raccomar Taranto;
  7. Confindustria Taranto;
  8. San Cataldo Container Terminal SpA;
  9. Ecotaras SpA;
  10. Balab in Porto;
  11. Comunità Emmanuel;
  12. Stella Maris.

Uno degli stand è stato, inoltre, trasformato in virtual area ed allestito dai ricercatori di Kétos che, nei tre giorni di Port Days, ha trasferito in porto la sala di realtà virtuale e aumentata presente in città vecchia a Palazzo Amati.

La manifestazione è stata, infine, animata dal racconto del percorso vitivinicolo e agroalimentare allestito nel Port Village dalla Due Mari WineFest.

Arrow
Arrow
Port Village TPD2020
ArrowArrow
Slider