Presentazione

CENNI STORICI 

posizione Taranto

LATITUDINE 40° 27’ NORD 
LONGITUDINE 17° 12’ EST

siamo qui

Nel Cuore del Mediterraneo, a 172 miglia nautiche dalla rotta Suez e Gibilterra, in posizione strategica rispetto alle rotte principali tra Oriente e Occidente, il porto di Taranto è lo snodo ideale per il traffico commerciale tra l’Europa ed il resto del Mondo e per il traffico a corto raggio nazionale ed Euromediterraneo.

Situato sulla costa settentrionale dell’omonimo Golfo, il Porto di Taranto, è costituito da un’ampia rada denominata Mar Grande e da un’insenatura interna, il Mar Piccolo.

Le infrastrutture portuali sono distribuite lungo il settore Nord occidentale del Mar Grande (Porto Mercantile e Porto Industriale) e immediatamente fuori di esso in direzione ovest (Molo Polisettoriale e 5° Sporgente).

La circoscrizione territoriale dell'AdSPMI - individuata con Decreto del Ministro dei Trasporti e della Navigazione datato 06.04.1994 e, successivamente, ampliata giusta DM del 23 giugno 2004 del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti – si estende dal confine del Molo di ponente del Castello Aragonese alla riva sinistra del fiume Tara.

ICONA AREA L’ambito portuale si estende per 3.250.000 mq, di cui:
  • 550.000 mq sono aree operative.
  • 2.200.000 mq sono aree in concessione.

 

ICONA LUNGHEZZA La lunghezza complessiva delle banchine è di 9.995 ml, di cui:
  • 1.610 ml ad uso pubblico
  • 6.385 ml in concessione.

 

L’operatività delle banchine è garantita per l’intero anno dalle protezioni naturali e artificiali, grazie anche ad un’insignificante escursione di marea.

 

ICONA FONDALI

Il pescaggio massimo del porto di Taranto è pari a -25, reso possibilie dalla profondità dei fondali del IV sporgente del porto stesso.

Free Joomla! template by L.THEME