banne setrade2020 virtual

Partecipazione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio

alla fiera SEATRADE CRUISE VIRTUAL

PORTO DI TARANTO, 13 OTTOBRE 2020 – Si è conclusa la scorsa settimana la manifestazione internazionale Seatrade Cruise Virtual (5-8 ottobre 2020), evento che si è svolto integralmente in modalità digitale. L’ADSPMI ha partecipato quale exhibitor alla grande piattaforma che “riunisce a distanza” i player internazionali dell’industria crocieristica a livello globale. Grazie a dibattiti e occasioni di networking, il settore del traffico passeggeri trova un nuovo slancio dopo lo stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria mondiale.

L’Ente ha presentato il porto e la destinazione Taranto nel proprio spazio virtuale personalizzato, brandizzato e arricchito da materiale informativo e grafico relativo alle infrastrutture portuali e all’offerta turistica. In particolare, nell’ambito dei progetti di sviluppo delle infrastrutture e servizi del porto, è stata focalizzata l’attenzione Centro Servizi Falanto, edificio polivalente che costituirà un polo di attrazione sia per i cittadini che per i visitatori, dove troveranno spazio le strutture del terminal passeggeri e le attività di meet-and-greet e che rientra nel più ampio piano di riqualificazione del waterfront portuale e reintegrazione con la città, tra le priorità dell’Autorità di Sistema.

La presenza dell’Ente nell’ambito dell’evento virtuale è stata fondamentale sia per consolidare i rapporti di fiducia e collaborazione, già esistenti con diverse compagnie crocieristiche, che per intercettare l’interesse di nuovi operatori. Si sono svolti, online, incontri B2B con compagnie di navigazione anche del segmento luxury, interessate a destinazioni alternative nel Mediterraneo e al tempo stesso ricche di potenziale inesplorato.

“Il porto di Taranto si pone come porta di accesso al territorio ionico e alle sue eccellenze, anche dal punto di vista dell’attrattività turistica” dichiara il Presidente Prete. “La cancellazione di tutti gli scali crocieristici programmati quest’anno – a causa dell’emergenza sanitaria - non ha fermato i nostri progetti. Abbiamo continuato a lavorare per costruire il futuro della città-porto di Taranto, stringendo un accordo di collaborazioni istituzionale con il Comune e predisponendo le linee di indirizzo per lo sviluppo del porto nel Piano Operativo Triennale 2020-2022 approvato a maggio. Con la nostra attività puntiamo a promuovere Taranto quale meta crocieristica d’eccellenza nel Mediterraneo. I nostri progetti si stanno concretizzando, come testimoniano le prenotazioni degli scali di navi da crociera per il prossimo anno, che a breve verranno annunciati”.

La partecipazione all’evento è stata gestita con il coordinamento di ENIT e Assoporti e l’immagine dei porti pugliesi è stata rafforzata grazie alla attività di promozione congiunta con l’agenzia regionale Puglia Promozione, che ha presentato l’offerta turistica pugliese nel proprio spazio virtuale dedicato.